Blog

Invasioni digitali per la seconda volta ha fatto tappa a Rotondella. Il "balcone dello Jonio" tanto rinomato ha spalancato le sue porte al mondo del web.

Un'invasione digitale ad Herdonia c'è già stata, più o meno un anno fa. Quel giorno vento e pioggia si abbatterono sulle rovine dell'antica città romana e sui (pochi) temerari arrivati sin qui con smartphone, macchina fotografica e impermeabile!

Fermo partecipa per la seconda volta alle Invasioni Digitali aprendo le portedi un altro museo dopo il Palazzo dei Priori "invaso" nel 2014.

Quando sono venuta a conoscenza dell'opportunità offerta su tutto il territorio nazionale dall'iniziativa Invasioni Digitali ho subito pensato potesse essere grandioso far raccontare con le immagini una fetta del nostro patrimonio culturale meno conosciuto di altri: l'area archeologica di Nuraghe Mannu.

E' stato un week-end pieno di Invasioni Digitali in Val di Cornia. Con il Social Media Team di Sanvincenzo4u abbiamo organizzato 3 date di invasioni in 3 giorni per scoprire le bellezze nascoste del territorio nel quale viviamo e che non riusciamo mai a goderci appieno.

Quest'anno anche Cerchiara ha risposto all'appello  degli invaders che, muniti di smartphone, tablet e fotocamere, sono andati alla scoperta delle bellezze e tipicità del paese per poi diffonderle attraverso i principali social network, utilizzando i seguenti hashtag: #invasionidigitali; #IonioPollino; #InvadiCerchiara.

Un pomeriggio diverso, ogni anno si ripresenta questa sfida, riuscire a far passare un pomeriggio diverso in luoghi non molto conosciuti alle masse, pubblicizzando l'evento attraverso i media di internet, creando una piccola squadra di persone che diano il proprio contributo.